Corso di mindfulness e fenomenologia per operatori socio sanitari

Corso di mindfulness e fenomenologia per operatori socio sanitari

L’incontro della associazione Apeiron e del gruppo Bi-Mind con il grande maestro di meditazione Rob Nairn ha permesso di cogliere le profonde assonanze e analogie tra la mindfulness così come è insegnata da Nairn e il metodo fenomenologico, metodo che sorregge e fonda la psicologia umanistico esistenziale (quella corrente psicologica che fa capo da un lato ad autori quali C. Rogers, A. Maslow, W. Frankl, R. May, dall’altro alla psichiatria fenomenologica di K. Jaspers, Binswanger, E. Minkowsky, e i nostri D. Cargnello, F. Basaglia, B. Callieri, E. Borgna per citarne alcuni).

Da qui l’idea di proporre un percorso di mindfulness e fenomenologia che, prendendo spunto dallo schema tracciato da Nairn e dai suoi collaboratori, potesse essere integrato con riflessioni e note che ci giungono proprio dalla psicologia umanistico esistenziale di cui, in particolare Apeiron,si è fatta voce da quasi 15 anni.

Questo corso si pone quindi gli scopi di trasmettere i principi e le tecniche della mindfulness e della fenomenologia (sottolineandone le coincidenze) attraverso una modalità che non può che essere esperienziale; e di coinvolgere il gruppo di apprendimento dentro una continua riflessione sugli “sfondi” antropologici ed esistenziali di orientamento umanistico che, unici nel pensiero occidentale, possono supportare quella modalità di essere aperta, gentile, compassionevole ed equanime, propria della mindfulness.

Destinatari: professionisti nell’ambito della relazione di aiuto, in ambito sanitario e socio assistenziale (OSS, assistenti sociali, medici, psicologi, fisioterapisti, educatori prof., infermieri ecc.)

Obiettivi:

Il corso vuole trasmettere l’idea che nell’ambito delle relazioni di aiuto sia la mindfulness che la fenomenologia servono primariamente all’operatore socio sanitario quale strumento “preparatorio” per essere sempre più presente e consapevole nel qui e ora; l’esercizio personale costante delle pratiche di mindfulness e del metodo fenomenologico gli permette infatti di essere più empatico, accettante, lucido e chiaro nella relazione di aiuto: mindfulness e fenomenologia sono un continuo richiamo ad un certo “modo di essere”. Ecco perchè il corso richiede tra un incontro e l’altro, lo svolgimento delle pratiche di “compito”, per permettere ai partecipanti di sperimentare su se stessi gli effetti degli esercizi. La mindfulness va fatta innanzitutto per se stessi e la fenomenologia può diventare un modo di rapportarsi agli eventi e alle persone!

Data la particolare categoria di destinatari, il corso potrà essere completato da una quinta giornata formativa facoltativa, nella quale saranno illustrate le modalità con cui mindfulness e fenomenologia possono essere utilizzate nella quotidianità del lavoro sociosanitario.

Struttura del corso e calendario:
Martedì 27 marzo si terrà una serata di presentazione del corso, dalle 21,00 alle 22,30: “Che cos’è la mindfulness”
Il corso si sviluppa in quattro giornate + una facoltativa di sei ore ciascuna con orario dalle 9,00 alle 13,00 con una pausa caffè e dalle 14,30 alle 16,30.
Questo il programma:
Sabato 21 aprile Fermati e sospendi le preconoscenze! Dal fare all’essere lasciando andare i pensieri
Sabato 5 maggio A partire dal corpo; notare la corrente sotterranea e lavorare con la distrazione
Sabato 9 giugno La strada per l’accettazione e il cambiamento: gentilezza ed equanimità nei momenti difficili Sabato 8 settembre Empatia e dialogo: la dimensione relazionale della mindfulness e della fenomenologia Giornata facoltativa. Sabato 13 ottobre La mindfulness e la Cura: esercizi per aumentare la qualità della presenza dell’operatore nel lavoro socio assistenziale sanitario

Materiali e compiti:

Durante il corso saranno forniti materiali scritti e audio quale supporto didattico. Presupposto per poter aderire all’iniziativa è la disponibilità del partecipante a svolgere i compiti tra un incontro e l’altro. Indicativamente si tratta di ritagliarsi almeno 20′ al giorno, per 6 giorni la settimana necessari allo svolgimento delle pratiche. Difficoltà rispetto a questo criterio possono tuttavia essere chiarite e discusse con il formatore.

Per poter svolgere le pratiche si suggerisce di partecipare agli incontri vestendo abiti comodi, predisponendosi a lavorare senza scarpe, portando con sè un tappetino, un cuscino e una coperta.

Sede:
la serata di presentazione e gli incontri saranno svolti a Biella Piazzo nella sede di Bi-Mind in Via Avogadro 23/A.

Formatori:
Gian Luca Greggio: psicologo, psicoterapeuta, supervisore clinico. È presidente dell’Associazione di Psicologia umanistico esistenziale “Apeiron”di Milano; insegna presso la facoltà di sociologia dell’università di Trento. È stato per vent’anni docente dell’Istituto dell’Approccio Centrato sulla Persona e per alcuni anni responsabile didattico della scuola di specializzazione in psicoterapia di questo Istituto. Si è formato nella Mindfulness secondo il modello del maestro di meditazione Rob Nairn presso Innersight, scuola riconosciuta dalla Britain Mindfulness Association.

Vincenzina Fragasso: psicologa, psicoterapeuta, supervisore clinico. Consulente Tecnico del Tribunale di Biella, ha lavorato per molti anni in ambito scolastico. In seguito è stata responsabile di strutture psichiatriche ed attualmente si occupa di formazione anche nell’ambito della violenza e del maltrattamento. Si è formata nella Mindfulness secondo il modello del maestro di meditazione Rob Nairn presso Innersight, scuola riconosciuta dalla Britain Mindfulness Association.

Costi:

la serata di presentazione è gratuita e ad accesso libero
il corso dei quattro moduli è di 320 euro + quota associativa Apeiron (35 euro) per i soci Apeiron1; 350 euro +IVA per i non soci Apeiron
la giornata facoltativa ha un costo di 80 euro per i soci Apeiron, 90+ IVA per i non soci.

Modalità di iscrizione:

Per iscriversi al Corso è necessario scrivere un’ e-mail all’indirizzo info@bi-mind.it con:

• nome e cognome
• numero di cellulare
• professione

Verrete ricontatati via WhatsApp dove vi saranno spiegate le istruzioni per effettuare il bonifico bancario che renderà effettiva la vostra iscrizione.
Nel caso in cui, a bonifico effettuato, il partecipante non possa più presenziare al corso, NON potrà essere RIMBORSATO.

CHIUSURA ISCRIZIONI VENERDì 7 APRILE 2018

 

La serata gratuita del 27 Marzo è ad INGRESSO LIBERO.

PREV

workshop Mindfulness e Rabbia

NEXT

Serata gratuita di introduzione al Corso per operatori socio sanitari

WRITTEN BY:

BI-MIND è un progetto realizzato da cinque psicologi e psicoterapeuti che credono nella Mindfulness e pensano che possa essere utile per aumentare la consapevolezza di sè, aumentare l’autostima e la fiducia in se stessi, migliorare la capacità di affrontare situazioni difficili, aumentare la capacità di gestire in modo più funzionale ogni attività, sia lavorativa che extra-lavorativa, aumentare la capacità di gestire lo stress.